Vai al contenuto
Home » Blog » Come diventare influencer: spiegato il segreto!

Come diventare influencer: spiegato il segreto!

come-diventare-influencer

Che lavoro fai? “L’influencer”

Davanti a questa affermazione molte persone storcono ancora il naso, ma visti i dati del momento riguardanti questa attività, é bene che si ricredano.

Fare l’influencer può essere un lavoro molto lucroso, Ferragni docet, ma non è tutto oro quello che luccica. Infatti solo pochi di quelli che iniziano questa carriera riescono ad arrivare a un livello di vita soddisfacente e, invece molti altri arrivano ad abbandonare questa strada.

Come diventare influencer, dunque? Come ci riescono quei pochi?

I Contenuti

Non c’é influencer senza contenuti. Il perno del suo lavoro è quello di creare contenuti accattivanti, originali e che interessino un gruppo di persone in target ai temi trattati.

A questo punto ci si trova davanti a due domande fondamentali: come faccio a raggiungere il mio target? e come faccio a sapere quali temi interessano maggiormente?

Ecco tre regole auree:

  • 1- Fai una ricerca di mercato sui trend online e dove si posiziona il tema che vuoi trattare
  • 2- Scegli una sottocategoria con una nicchia di mercato dove non c’è molta competizione
  • 3- Una volta individuato dove ti posizionerai, programma i temi e i contenuti per un periodo di tempo a lunga scadenza

Queste sono le uniche regole su come diventare influencer? No, assolutamente no! Questo è solo l’inizio di un processo più lungo fatto di costanza e accordi commerciali.

Costanza

Questa parola è una parola preziosa se si vuole iniziare questo tipo di carriera.

Cosa s’intende? S’intende che TUTTI i social, aldilà dei soldi spesi per pubblicizzarsi, premiano gli utenti che postano giornalmente dei contenuti: possono essere post, stories, video o semplici foto. Fatto sta che la presenza e la costanza giornaliera sono degli ingredienti che fanno la differenza quando ci si vuole posizionare in un mercato specifico.

Sarà quindi necessario farsi un piano editoriale e prepararsi il materiale in tempo per essere tutti i giorni sul pezzo.

Questo aspetto non é trascurabile e pensare sia una cosa facile da fare é l’errore più comune. Anzi, é proprio per questa routine e impegno costante che fare l’influencer deve essere considerato un vero e proprio lavoro.

Accordi commerciali

Non si vive solo di contenuti. Per capire come diventare influencer, é fondamentale mettersi nell’ottica di affinare le proprie capacità commerciali e cercare di stringere accordi con aziende in target con i loro contenuti.

Come dici? Sono le aziende che cercano gli influencer? Certo, ma non sicuramente all’inizio della loro carriera! Al principio saranno loro a doversi far notare e proporsi come “sponsor” dei loro prodotti.

Gli influencer e le aziende

Il rapporto tra aziende e influencer é ormai un rapporto solido di mutua convenienza. Dati alla mano, i contenuti condivisi dagli influencer hanno un ritorno sull’investimento di 11 volte superiore per le aziende.

Gli influencer si distinguono dai tradizionali testimonial perché hanno un rapporto più diretto con i loro followers, basato sulla stima e la fiducia. Per questo é importante che ci sia un’autentica visione del business che si vuole sviluppare e al contempo, a quali ideali si sceglie di associarsi.

Anche le aziende nella scelta del loro influencer devono stare attente a calibrare quanto la comunicazione che farà quest’ultimo del loro prodotto possa risultare vera e non forzata da un tornaconto monetario.

Sei un aspirante influencer o sei un’azienda che vuole investire nell’influencer marketing?

Contattami per avere maggiori informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian